Il pupazzo di garza - ASSOCIAZIONE LAPO ONLUS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il pupazzo di garza

Il gruppo di ricerca Il pupazzo di garza, formato da professionisti provenienti da vari ambiti disciplinari (medicina, filosofia,psicologia, scienze sociali) , si è costituito nel 2002 con l’intento di sviluppare modelli di sostegno ai familiari dei  minori affetti da malattie potenzialmente mortali ed al personale sanitario che li ha in cura. Nel corso degli anni i ricercatori hanno sviluppato una metodologia di aiuto di matrice fenomenologico-ermeneutica basata sull’ascolto e sulla raccolta delle testimonianze.

Il gruppo di ricerca è  impegnato in tre ambiti di attività:
Attività di ricerca:
Dal 2002 ad oggi i ricercatori hanno effettuato importanti ricerche-intervento presso i principali centri italiani di cura per le malattie oncologiche infantili. I risultati delle ricerche sono riportati nei testi: L’ultima cura, La nostra era una vita normale, I tumori cerebrali infantili: relazioni di cura e in una serie di ulteriori pubblicazioni specialistiche su riviste nazionali ed internazionali.

Dal 2013 al 2014, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università di Firenze, UNISER e l’Associazione ALID’IRENE ONLUS il gruppo del Pupazzo di garza ha promosso un Seminario di ricerca: Fratelli d’ombra, volto ad esplorare i vissuti dei fratelli e delle sorelle dei bambini affetti da tumore.
Attività di formazione:
Dal 2004 è attiva una convenzione con il Servizio tirocini e stage dell’Ateneo fiorentino. Nel corso degli anni l’Associazione Lapo ONLUS ha accolto numerosi studenti provenienti da Psicologia, Medicina, Filosofia e Scienze Sociali. Inoltre l’Associazione collabora stabilmente all’organizzazione di percorsi seminariali ed esperienziali presso il Corso di Laurea in Psicologia Clinica e della Salute e Neuropsicologia dell’Università degli Studi di Firenze.
Attività di volontariato:
Dal 2015 è attivo un gruppo di volontariato che propone percorsi individualizzati di accompagnamento e sostegno  per i familiari e gli ex pazienti oncologici.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu